E ieri a Milano interisti in piazza per la linea dura

«Onoriamo il mondiale con una sentenza esemplare», «La passione di milioni di tifosi non va tradita: nessuna sentenza ammorbidita», «Amnistia e clemenza? Stadi vuoti la naturale conseguenza», «E adesso vinciamo il campionato della giustizia: nessuno sconto alla società immondizia». Quattro striscioni e un’unica richiesta: niente sconti per chi ha sbagliato in nome del mondiale appena vinto.
Così, ieri pomeriggio, una dozzina di tifosi interisti radunatisi a Milano hanno voluto contestare le ipotesi di amnistia che stanno rimbalzando sui quotidiani sportivi e no in questi giorni di giubilo per la vittoria azzurra a Berlino. La protesta andata in scena ieri dovrebbe essere solo il primo atto di una contestazione più ampia e che dovrebbe durare nel tempo.
Un’altra voce, dunque, che stigmatizza la linea morbida su Calciopoli.