E' iniziato il controesodo Tir e auto contro ferrovia: bloccata la Napoli-Reggio

Weekend del grande controesodo
all’insegna del caldo su tutta la penisola. Dopo le
prime partenze registrate già a partire dalla scorsa settimana
l’Anas prevede traffico molto intenso ma senza disagi

Roma - Confermate le previsioni da «bollino rosso» per il traffico lungo le principali arterie gestite autostradali ed in particolar modo in quelle che collegano il sud al nord della penisola e le località di mare alle grandi città. Dopo una mattinata caratterizzata da traffico intenso soprattutto nella direttrice autostradale Sud-Nord, senza comunque situazioni di particolare criticità, Anas ed Autostrade per l’Italia continuano il monitoraggio dell’andamento del traffico, ricordando che è attivo il piano operativo.

Grave incidente sulla Napoli-Reggio Un grave incidente stradale si è verificato al km 74 della SS18 tra Battipaglia e Salerno: un mezzo pesante e un’autovettura per cause in corso di accertamento sono uscite dalla sede stradale per precipitare sulla linea ferroviaria Napoli - Reggio Calabria che al momento risulta bloccata. Anche la circolazione stradale sulla SS18 - riferisce il centro coordinamento del Viminale - è momentaneamente interrotta e il traffico viene deviato sulla viabilità locale. Nell’incidente sarebbero decedute almeno 2 persone. Presente sul posto personale della Polizia Ferroviaria, della Polizia Stradale, dell’Arma dei Carabinieri, dei Vigili del Fuoco e del 118.

Coda a elastico sulla A 23 Una coda "ad elastico" di 21 chilometri sta interessando in queste ore l’innesto dell’autostrada A 23, Tarvisio-Udine, con la A-4, Venezia-Trieste, in comune di Palmanova (Udine). È stata determinata - come ha reso noto la Polizia Stradale regionale - da un consistente flusso turistico in entrata registrato da Austria e Germania. Ma non si tratta di soli turisti austriaci e tedeschi diretti verso le spiagge di Lignano, Grado e Bibione, ma anche di lavoratori stranieri che rientrano parte in Italia e parte in Francia e Spagna e che percorrono la medesima arteria.

Traffico intenso ma senza disagi Traffico intenso fin dalle prime ore della mattina, ma senza particolari disagi lungo le principali arterie autostradali che collegano il sud al nord del paese e le località di mare alle grandi città. La maggiore distribuzione dei rientri rispetto alle partenze ed il piano operativo attivato da Autostrade per l’Italia, determinano condizioni della circolazione favorevoli, agevolate dal divieto di circolazione dei mezzi pesanti fino alle ore 24 di oggi e dalle ore 7 alle ore 24 domani. Infatti, alle ore 10:30 si registrano le seguenti situazioni: A1 Milano-Napoli, occorrono circa 40 minuti per percorrere il tratto compreso tra Incisa e Firenze nord, verso Bologna; ed altri 35 minuti per percorrere il tratto compreso tra Firenze nord e Roncobilaccio, sempre in direzione di Bologna; A14 Bologna-Taranto, occorre un’ora e dieci minuti per percorrere il tratto compreso tra Ancona nord e Cattolica, e 30 minuti tra Cesena e Forlì, in direzione di Bologna; e circa un’ora per percorrere il tratto compreso tra Bologna Borgo Panigale ed Imola, in direzione della riviera romagnola, per le partenze del weekend.

Code sull'Autobrennero Giornata da bollino rosso sull’autostrada A22 del Brennero dove dalle prime ore di questa mattina si sono formate lunghe code che hanno raggiunto gli 8 chilometri sulla carreggiata verso sud alla barriera di Vipiteno. Migliaia sono le autovetture e camper di vacanzieri del nord e centro Europa che si stanno dirigendo verso le località marine italiane. In particolare, per questo importante ma anche critico fine settimana d’agosto, i turisti provengono da Germania ed Olanda, ma anche dai Paesi dell’Est. Traffico rallentato con code, sempre sulla corsia verso sud, tra i caselli di Chiusa/Val Gardena e San Michele all’Adige (tratto di oltre 50 km) e tra Trento Centro e Ala/Avio. Corrente veicolare rallentata tra Carpi e l’allacciamento con l’A1. In direzione nord traffico intenso tra Affi e Rovereto Sud e tra Bressanone e Vipiteno. Traffico sostenuto con rallentamenti su tutte le maggiori arterie in provincia di Bolzano. Sulla Ss38 della Val Venosta code in direzione Resia e sulla Ss49 della Val Pusteria.