E Klinsmann si è dimesso

Domenica pomeriggio, mentre sfilava con i suoi ragazzi per le vie di Berlino, abbracciato idealmente da cinquecentomila persone pronte a ringraziarlo per il terzo posto mondiale, Jurgen Klinsmann filmava tutto con una mini telecamera. Ma rivedere quelle immagini non gli è bastato per decidere di restare sulla panchina tedesca. Il 41enne ex-attaccante dell’Inter si è dimesso ieri sera dall’incarico di ct della Germania, che ricopriva dal 2004. Aveva chiesto un paio di giorni per pensarci, la federazione gli avrebbe concesso anche un mese ma alla fine si è congedato. Il suo successore potrebbe essere il «vice» Joachim Loew, qualcuno ipotizza Matthias Sammer. Ultimo riconoscimento per Klinsmann la croce federale al merito, che gli verrà consegnata il 14 agosto.