E l’altro Pdl spiega il bello del gabinetto dei «prof»

E all’improvviso arrivò la «contromanifestazione». Tutt’altro che annunciata, tutt’altro che organizzata da tempo, ma ora molto pubblicizzata dal Pdl. Che invita «la cittadinanza» a partecipare questa sera a Zoagli all’iniziativa dal titolo «Governo Monti, impegno nazionale per la crescita del Paese». Un incontro al quale prenderanno parte il coordinatore regionale del partito, Michele Scandroglio, e il senatore Luigi Grillo. Due che non sono mai stati esattamente allineati sulle stesse posizioni, ma che si trovano d’accordissimo sulla necessità di spiegare ai liguri l’importanza di sostenere il governo Monti, voluto da Giorgio Napolitano. E di farlo, ma questa è naturalmente solo una coincidenza, lo stesso giorno in cui gli Amici del Giornale (definizione che loro stessi amano attribuirsi a seconda delle occasioni) organizzano a Genova un incontro per chi ritiene che sia stata tradita la sovranità popolare garantita dalla Costituzione.
Questa sera alle 20.30 dunque a Zoagli, al Castello Duca Canevaro, Scandroglio e Grillo spiegheranno l’importanza di avere un governo tecnico alla guida del Paese. E per questo hanno già messo alla frusta le segreterie del partito, impegnatissime a raccogliere il maggior numero possibile di adesioni. Mail e inviti stanno raggiungendo quanti più iscritti e simpatizzanti possibile. È infatti fondamentale in questo momento aiutare gli italiani a comprendere le scelte che farà il governo tecnico e che potrebbero apparire pesanti nei confronti del popolo, ma che, se opportunamente spiegati, diventerebbero subito meno sgraditi.