E l’ambasciatore rinunciò alla cena (e alle orecchiette)

L’evento clou della missione della Regione Puglia a Washington è stata la cena di gala a base di prodotti tipici organizzata per una settantina di persone al club «University College». Da Bari è arrivato un cuoco per preparare le orecchiette al ragù, da Lecce un gruppo salentino per suonare e ballare la «pizzica». La Regione ha invitato autorità americane e, naturalmente, Gianni Castellaneta, ex consigliere diplomatico a Palazzo Chigi, ora ambasciatore negli Stati Uniti. Oltretutto Castellaneta è di origini pugliesi, quindi sarebbe stato l’ospite d’onore della serata. Invece alla cena non ci è andato, facendosi rappresentare da un consigliere. Vendola lo ha incontrato solo il giorno dopo, in ambasciata. Qualcuno ha messo in relazione l’assenza di Castellaneta alla cena con i suoi dubbi per la missione della Regione a Washington. Certo è che alla serata di gala non c’erano nemmeno sindaco di Washington e governatori di Virginia e Pennsylvania, pure invitati. Ma a sentire i presenti, non si sono persi granché. Richiesto di un giudizio sulla cena, un convitato spiega: «Diciamo che mia moglie le orecchiette le prepara meglio».