E l’Europa chiede banchi e sedie a misura di alunno

Esami e prove non sono riservati solo agli studenti. Adesso anche banchi e sedie devono superare test di laboratorio per essere a norma Ue. Sono richiesti stabilità, resistenza, durata. E non manca la prova d’urto: la sedia, ad esempio, è colpita 10 volte da un peso che cade da un’altezza che dai 18 ai 30 centimetri. Per gli arredi scolastici, il Comitato europeo di standardizzazione ha elaborato nuove norme in base alle caratteristiche degli studenti. Gli arredi sono più sicuri e soprattutto «a misura di alunno». Addio a banchi piccoli per ragazzi delle superiori ormai troppo alti, a sedie che non reggono il peso degli zaini appesi agli schienali. I nuovi arredi favoriranno una corretta postura dei ragazzi (che, in media, hanno una corporatura più alta e più robusta), anche di fronte ai computer. Fissate anche le dimensioni degli schienali,dell’altezza del banco da terra e delle scrivanie, realizzate in modo che gli studenti possano appoggiare le braccia, mantenendo le spalle rilassate.