E Latina avrà la sua metrò «leggera»

Dalla stazione di Latina in città con la metropolitana. Il «sogno» di tanti pontini diventa realtà: il consiglio comunale di Latina ha dato il via libera ufficiale al progetto per la realizzazione della metro leggera di superficie e la relativa variante al Piano regolatore. Un’opera importante e imponente, come ha sottolineato con orgoglio il sindaco Vincenzo Zaccheo: «È la più grande opera mai realizzata a Latina - ha detto - molti hanno detto che la Regione aveva dato il via libera solo sul piano ambientale, ma in realtà c’è stato molto di più. È stata valutata positivamente anche l’analisi dei flussi previsionali dei passeggeri e il piano economico finanziario, senza nemmeno obiettare nulla sulle tariffe stimate per il contributo regionale. Da domani la città potrà già prepararsi ai cantieri (la prima posa già nel 2010, ndr), la metropolitana non smembra la città, ma unirà i quartieri e porterà introiti, economia e posti di lavoro». Il sì alla realizzazione ha visto la maggioranza del Pdl compatta (29 sì), con la sola opposizione (9 no e 2 astenuti) da parte di Pd e Progetto per Latina. Un dibattito comunque acceso, conclusosi solo dopo nove lunghe ore di discussione. «L’opera - dice il leader dell’opposizione Mansutti - è tutta nella mente del sindaco Zaccheo ma non è utile, così com’è, alla cittadinanza. Non serve il centro cittadino, viaggerà in aperta campagna e servirà Latina Scalo e i quartieri Q4 e Q5. Inoltre le prescrizioni della Regione stravolgono la viabilità interna della città».
In realtà la città con questo nuovo collegamento ferroviario realizza un duplice scopo: aiutare i pendolari che ogni giorno affollano le vie da e per la stazione Fs; e fornire un nuovo mezzo di trasporto per l’estate con un collegamento diretto con il mare, nonché i nuovi quartieri. Il Comune riceverà dallo Stato circa il 60 per cento del costo dell’opera, che avrà un onere complessivo di 140 milioni di euro. I lavori inizieranno dapprima a Latina Scalo per il collegamento con il centro della città ed i quartieri Q4 e Q5 per i primi due lotti, quelli in sostanza già finanziati: mentre il terzo lotto, quello che unisce la città al mare, partirà successivamente ma c’è già lok del Cipe per il finanziamento. La metropolitana leggera avrà una lunghezza massima di 16,5 km (Latina Scalo-Latina Centro: 11 km; Latina Centro-Nuovi quartieri: 5,5 km), 51 stazioni, 14 i convogli, una capacitàn giornaliera di 8500 utenti; una velocità massima di 70 km/h.