E lei fa un corto con i Gogol Bordello

È anche battaglia artistica fra i coniugi Ritchie. Mentre lui sta per dirigere The Gamekeeper (il fumetto che disegnò per Virgin Comics) Madonna è scivolata dietro alla macchina da presa è ha girato il suo primo cortometraggio, Filth and Wisdom, atteso l’anno prossimo al Sundance Film festival. Protagonista del film, nel ruolo di del «filosofo» A.K. c’è Eugene Hutz. Poco noto alle cronache, è il leader dei Gogol Bordello, la band newyorkese che unisce punk, suoni tzigani e Bela Bartok nel cosiddetto Gipsy Punk.
La band - che con l’album Super taranta ormai è oggetto di culto anche in Italia, dove ha da poco terminato una tournée - ha fatto letteralmente impazzire la cantante, che si è esibita con Hutz e soci al Live Earth eseguendo Isla Bonita e Lela Pala Tute. «È stata un’esperienza fantastica - ha commentato Hutz - e divertentissima. Madonna aveva idee molto precise sul progetto, ma al tempo stesso mi ha lasciato un sacco di spazio per esprimermi». Nel film ci sono anche i Gogol al completo che suonano tre brani alla loro sgangherata maniera per sottolineare l’atmosfera del film. Come sarà Madonna sul set? Qualcuno della troupe l’ha definita «un incubo, una che dà ordini e crede d’essere al centro dell’unoiverso». Il coportagonsta del film Richard E. grant ha invece detto: «La metà dei registi con cui ho lavorato non hanno il suo talento».