E la lirica prende più fondi di tutti

Il Fus (Fondo unico per lo spettacolo) è il fondo economico attraverso il quale lo Stato interviene a sostegno dei settori dello spettacolo italiano. Il Fus è stato creato nel 1985 per fornire sostegno finanziario a enti, istituzioni, associazioni, organismi e imprese operanti nel cinema, musica, danza, teatro e circo, nonché per la promozione e il sostegno di iniziative di carattere e rilevanza nazionale in Italia o all’estero. Il Fus viene rifinanziato annualmente con la Finanziaria e viene ripartito tra i vari settori dal ministro per i Beni culturali tramite decreto. Per quest’anno il finanziamento è stato di 398.036.000 euro, cui vanno aggiunti i 60 milioni recentemente sbloccati. Nella ripartizione di questa somma gli enti lirici fanno decisamente la «parte del leone» con l’attribuzione del 47,5% dello stanziamento totale. Segue il cinema con il 18,5%, le attività di prosa (16,3%), le attività musicali (13,7%), le attività di danza (2,3%) e l’attività circense (0,2 %).