E il Livorno si ferma sulla traversa

Livorno. Non basta al Livorno un secondo tempo giocato sempre nella metà campo del Chievo per trovare una vittoria che, alla luce di quanto visto nell'arco dei 90 minuti, sarebbe stata più che meritata. Gli amaranto recriminano per due traverse colpite da Galante e Lucarelli, e per tutta una serie di occasioni non finalizzate. Gli uomini di Pillon, dopo un buon primo tempo, culminato in una conclusione pericolosa di Amauri respinta dal piede di Amelia, sono letteralmente spariti dal campo, schiacciati dalla pressione livornese.
Un punto a testa che comunque permette a due delle formazioni rivelazione di questo campionato di continuare a cullare sogni di gloria. Prosegue anche l'imbattibilità interna del portiere amaranto Amelia, arrivata a 595 minuti.