E Lunardi querela il «Corriere»

Roma. Il ministro dei Trasporti, Pietro Lunardi, vuole querelare per diffamazione Luigi Casel, leader dei «Comitati no Tav», e il Corriere della Sera per frasi ingiuriose. Il ministro ha trovato «sconcertante che un giornale autorevole dia spazio a insulti e ingiurie invece di approfondire il tema delle infrastrutture e dell’Alta velocità, o argomenti come la sicurezza stradale: ogni giorno sulle strade d’Europa muoiono oltre 150 persone”.