E da lunedì a Downing Street comanda la nuova Thatcher

da Londra

L’ultima donna in carica al n. 10 di Downing Street è stata Margaret Thatcher. Da lunedì, Harriet Harman, viceleader del partito laburista britannico, leader della Camera dei Comuni e ministro per le Donne, sostituirà al comando per una settimana Gordon Brown, in vacanza in Scozia. Nella seconda settimana di ferie del premier, il testimone passerà al cancelliere dello Scacchiere Alistair Darling e durante la terza al ministro della Giustizia Jack Straw.
Harriet Harman, 58 anni, non sembra suscitare nella stampa britannica grande simpatia. Di lei il Guardian scrive che «sarebbe facile dire che odia gli uomini tanto quanto odia i Tory. Ma è più complicato». Con l’inaspettato annuncio del nuovo incarico temporaneo alla guida dell’ufficio di Brown, arrivano le prime critiche. La signora, che non era attesa durante le vacanze alla stanza dei comandi, ha già infastidito gli altri funzionari con un comportamento giudicato troppo da «secchiona». Ha infatti annunciato di voler ricevere tutte le sere alle 10 e 30 un briefing telefonico sulla prima edizione dei giornali inglesi. Ha richiesto che i suoi consiglieri partecipino alla riunione telefonica mattutina e ha messo in agenda meeting speciali per essere messa al corrente dell’agenda.
Harman, però, durante le vacanze del premier, parteciperà a un solo evento ufficiale e i suoi detrattori dicono si tratti di un tentativo di arginare il numero due del Labour. Per i rivali conservatori, forse interessati alle liti in famiglia, Harman complotta già da mesi per far cadere re Gordon, nonostante sia sua alleata dagli anni 80. Lei un anno fa alla Bbc aveva già annunciato, senza farsi troppi scrupoli, di puntare al posto di vicepremier. Da lunedì, si eserciterà a farlo.