E Marotta promette a Cassano di rinforzare la Samp a gennaio

«Per uscire da questa situazione ognuno faccia la sua parte, società compresa». Parola più parola meno, è questa la sintesi delle dichiarazioni di Antonio Cassano dopo Atalanta-Sampdoria. Una presa di posizione da leader, responsabile e maturo? Un capriccio estemporaneo da calciatore viziato? Un anticipo di fuga verso i suadenti lidi torinesi? Il dibattito è aperto, le opinioni disparate. Beppe Marotta, intervistato all'entrata in Lega a Milano, ha detto di averlo apprezzato: «Cassano ha fatto un discorso molto maturo, con grande senso di responsabilità, fatto che avvalora il suo cambiamento; è chiaro che in questo momento stiamo pagando anche gli infortuni di giocatori come Bellucci, Palombo e Campagnaro, ma è altrettanto evidente che vediamo il mercato di gennaio come un'opportunità per cogliere miglioramenti di qualità. Tuttavia, è ancora prematuro parlarne, siamo appena alla sesta giornata, il campionato è lungo (...)