E a Milano invitano solo «Europa»

Milano. E fu così che la Festa dell’Unità dimentico l’Unità. Potenza del nuovo nome, ché ormai la kermesse è stata faticosamente ribattezzata Democratica, o di un freudiano boicottaggio della nuova direttora Concita De Gregorio non è dato sapere. Di fatto, alla conferenza stampa di presentazione della festa di Milano, gli organizzatori hanno invitato il quotidiano Dl Europa, ma non il quotidiano Ds. Disguido recuperato in extremis: la manifestazione aprirà i battenti domani, con una novità che il partito annuncia orgogliosamente. All’ingresso, militanti e simpatizzanti avranno la possibilità di scoprire a quale tipologia di democratico corrispondono. Come? Basterà un test del tipo «dimmi quale fiction guardi e ti dirò chi sei». Chissà se scegliendo la serie Desperate Housewives ci si ritroverà in area veltroniana o più vicini a Giovanna Melandri, e se la crocetta su Friends varrà un posto fra i dalemiani. Per sicurezza, il test propone anche di approfondire il proprio lato comico, scegliendo fra Frankenstein Junior, Eccezziunale veramente. E l’Aereo più pazzo del mondo: il numero due, però. Il primo descriveva la vecchia Unione.