E' morto Marcello Molinari: re della Sambuca

E' morto all'età di ottantuno anni Marcello Molinari, artefice del successo dell'omonima Sambuca

Roma - È morto stamane alle 5, a Civitavecchia, all’età di 81 anni, Marcello Molinari, l’artefice, assieme ai fratelli Mafalda e Antonio, del successo dalla Sambuca Molinari in tutto il mondo. La notizia del decesso è stata diffusa dalla Molinari Italia spa. Marcello Molinari, figlio del fondatore Angelo, era nato a Orte il 15 dicembre del 1927.

La regina degli ammazzacaffè Liscia, con ghiaccio, flambè o con la mosca. La sambuca è uno degli ammazzacaffè più diffusi. Tecnicamente è un liquore dolce e forte, ottenuto dall’infusione dei semi secchi dell’anice stellato. nell'imaginario italiano è sinonimo di Molinari che nel 1945, a guerra appena finita, nasce la “Sambuca Extra Molinari” per iniziativa del Commendatore Angelo Molinari, padre di Marcello.

Liquore un po' arabo un po' laziale Il nome sambuca deriva da un termine arabo, Zammut. Così veniva chiamata una bevanda a base di anice arrivata nel porto di Civitavecchia su navi provenienti dall'Oriente. Il nome italianizzato veniva dato ad un liquore, anch'esso a base di anice, nato a Civitavecchia, che pertanto nulla ha a che vedere con la pianta del sambuco. Infatti in questa città portuale in provincia di Roma, viene prodotto da oltre 130 anni un liquore a base di anice chiamato appunto sambuca.