E' morto Padoa Schioppa ex ministro dell'Economia Fatale un attacco di cuore

L'economista, 70 anni, ha avuto un malore intorno alle 21 mentre era a cena con amici, nella capitale. <a href="/interni/padoa_schioppa_guardiano_conti_cuore_europeo/19-12-2010/articolo-id=494739-page=0-comments=1" target="_blank"><strong>Il guardiano dei conti con un cuore europeo</strong></a>

Roma - Stava partecipando a una cena, nella capitale, insieme a un centinaio di amici, riuniti a Palazzo Sacchetti, quando all'improvviso, intorno alle 21 di sabato sera, ha avvertito un malore. Subito sono stati chiamati i soccorsi ma per Tommaso Padoa-Schioppa non c'è stato nulla da fare. Nato a Belluno 70 anni fas, economista, Padoa Schioppa aveva ricoperto l'incarico di ministro dell'Economia nel 2006, nel secondo governo Prodi. Aveva anche fatto parte, in passato, del Board della Banca Centrale Europea.

Brillante carriera Sposato con l'economista Fiorella Kostoris, Padoa-Schioppa aveva tre figli. Dopo essersi laureato alla Bocconi di Milano nel 1966, aveva ottenuto un master al Massachussetts Institute ofTechnology (Mit) nel 1970. Nel 1968 era entrato alla Banca d'Italia, nella sede di Milano. Nel 1979 un prestigioso incarico nell'ambito della Cee: divenne direttore generale per l'economia e gli affari finanziari alla Commissione Europea. Tornò in Italia nel 1983 e, con Carlo Azeglio Ciampi alla guida di Palazzo Koch, assunse il ruolo di funzionario generale per la ricerca economica alla Banca d'Italia. Nel 1984 entrò a far parte del direttorio della banca come vice direttore, con Ciampi governatore, Lamberto Dini direttore generale e Antonio Fazio vice direttore anche lui. Nel maggio del 1997 lasciò la Banca d'Italia per andare a presiedere la Consob. Dopo un anno, nel giugno del 1998 entrò nel consiglio della neonata Banca Centrale Europea dove rimase per sette anni.

Prodi: sono sconvolto e addolorato L'ex presidente del Consiglio, che si trovava a Bologna, è stato avvertito telefonicamente da uno degli invitati alla cena organizzata sabato sera a Roma dall'ex ministro dell'Economia. "Sono sconvolto e addolorato - ha detto Prodi -.  Era un amico, una delle persone a cui ero più legato". Il professore, invitato da Padoa-Schioppa alla cena di palazzo Sacchetti, non aveva potuto partecipare per altri impegni.