E nei cinema pubblico record

Si intitola «Mustafa» il documentario su Kemal Atatürk, fondatore e primo presidente della Repubblica laica che sta provocando tante polemiche in Turchia. Appena uscito nelle sale, sta facendo il pienone con 500mila spettatori nei primi cinque giorni dall’uscita, comprese intere scolaresche. Uscito per l’85º anniversario della nascita della Repubblica, il 29 ottobre scorso, «Mustafa», nelle intenzioni del regista Can Dundar, vorrebbe rivelare il lato umano dell’uomo che ha abolito il califfato islamico e avviato la Turchia sulla strada della modernizzazione.
Molte però le proteste contro il ritratto che esce dal grande schermo: Atatürk appare come «un solitario senza speranze, con un debole per le donne, che beve una bottiglia di raki al giorno», afferma Deniz Baykal, leader del Partito repubblicano popolare che Atatürk ha fondato. Il maggiore sponsor, Turkcell, operatore di telefonia mobile, ha ritirato il suo sostegno.