E nel centro di Londra 200 musulmani celebrano il «funerale»

Un «funerale» al capo defunto di Al Qaida, considerato un «martire». Nel cuore dell’Occidente, a Londra. È successo a Grosvenor Square, la centralissima piazza di Mayfair dove ha sede l’ambasciata americana. «Allahu Akbar e Mohammed è il suo profeta» urlavano oltre duecento islamici che ieri si sono ritrovati per la Janazah, il funerale islamico che sostengono sia stato negato a Osama. Dall’altro lato della piazza, a contestarli, una cinquantina di estremisti della National Defense League. In mezzo, la polizia. Il funerale di Bin Laden è stato organizzato dal controverso imam Anjem Choudary.