E NOI ABBIAMO MATERAZZI

Uno slogan non farà un Sarkozy, certo, ma almeno un po’ ce lo fa assomigliare. Senza voler creare un caso di primogenitura, ma chissà chi ha preso spunto da chi? In Francia il neo presidente ha ripetuto per tutta la sua campagna elettorale un «ensemble tout devient possible», che non sembra così diverso dall’«ora tutto può cambiare» che campeggia sui manifesti di Enrico Musso e Renata Oliveri, quelli che pedalano in bicicletta, tanto per spiegarsi. Magari condito un po’ al pesto, ma il concetto di Sarkò in fondo punta proprio su quel possibile rinnovamento che promettono anche i due candidati del centrodestra.
Certo, poi ci sono i programmi. E c’è la campagna elettorale. Ma diciamo bravò bravò a monsieur Sarkò (...)