«E noi poliziotti siamo a rischio»

La Consap esce allo scoperto per denunciare, ancora con più forza, l’allarme sicurezza in città. «Non ne possiamo più - tuona Frasca, segretario generale della Consap di Roma -. Oggi, e lo dico da molto tempo, noi poliziotti non siamo in grado di esprimere in maniera ottimale il nostro lavoro. Come possiamo lavorare senza benzina nelle auto, con drastiche riduzioni di mezzi, senza fotocopiatrici e carta per redigere gli atti, tutto grava sulla buona volontà degli agenti che utilizzano molte delle loro cose personali, perché uscire in volante oggi è sempre più rischioso, specie senza mezzi per contrastare il crimine. Basta con le operazioni di facciata, pensiamo con urgenza alla sicurezza dei cittadini e degli operatori stessi per lavorare».