E oggi An ricorda il crollo del Muro

da Milano

Verrà abbattuto un enorme muro di cartapesta. Poi, via ai festeggiamenti con interventi politici, musica e spettacolo. Alle 18, Alleanza nazionale e Azione giovani oggi ricreano simbolicamente a Milano la caduta del muro di Berlino. «Festeggiamo il 9 novembre ormai da sei anni, ma questa celebrazione ha un sapore diverso - sottolinea il presidente dei deputati di An, Ignazio La Russa -. Grazie alla nostra battaglia parlamentare, questa data è diventata per la Repubblica italiana la Giornata della libertà». Soddisfazione personale per La Russa, che è stato relatore in Parlamento della legge 61, approvata il 15 aprile, grazie alla quale la data che ricorda la caduta dei regimi comunisti nell’Est europeo si è trasformata in Giorno della libertà, «evento simbolo per la liberazione dei Paesi oppressi e auspicio di democrazia per le popolazioni tuttora soggette al totalitarismo».
I festeggiamenti milanesi si terranno in piazza San Babila, luogo simbolo della destra milanese negli anni Settanta. E La Russa ammette: «Avremmo preferito piazza San Carlo, proprio per evitare le connessioni psicologiche che San Babila evoca». La manifestazione di oggi si inquadra in una settimana di mobilitazione di An in Lombardia, che si chiuderà sabato con l’intervento del presidente del partito Ganfranco Fini al Teatro Smeraldo.