E oggi sindaco e prefetto incontrano i comitati

Il Consap: «Uomini e mezzi della polizia insufficienti per controllare l’intera città». Bordoni (Fi): «Combattere la tossicodipendenza giovanile»

Oggi alle 8,30 in Campidoglio il sindaco di Roma Walter Veltroni, il prefetto Achille Serra e l’assessore alle Politiche della Sicurezza Jean Leonard Touadi, incontreranno i rappresentanti dei comitati di quartiere di Trastevere. È il primo piccolo risultato concreto del polverone sollevato dal filmato di Francesco Giro sull’emergenza a Trastevere. Un filmato che ha scandalizzato il sindaco. «A Roma certe scene non si devono vedere», ha detto il sindaco ieri a margine di una conferenza stampa. «Ho chiesto al prefetto di partecipare alla riunione di domani (oggi, ndr) perché abbiamo fatto una serie di interventi molto importanti e massicci, però dobbiamo studiare con le forze dell’ordine cosa si deve fare di più». Da parte sua l’assessore capitolino alla Sicurezza Leonard Touadi ha negato trattarsi di un’emergenza improvvisa: «Trastevere - ha detto ieri - è sempre all’ordine del giorno. Ora Trastevere è al centro dell’attenzione per la droga altre volte ce ne siamo occupati per il decoro urbano, per gli schiamazzi, per l’abusivismo commerciale, ma la situazione è la stessa anche in altre zone di Roma, come Campo de’ Fiori, Testaccio, San Lorenzo. Abbiamo vietato la vendita delle bottiglie di vetro e creato la Ztl, ma evidentemente si tratta di misure ancora insufficienti».