E Onofrio a Messina rincorre la poltrona a novantadue anni

Non è mai troppo tardi per lanciare sfide. Prendete per esempio Onofrio Crupi, che ad Antillo (Messina) ha deciso di candidarsi alla carica di sindaco. Che c’è di strano? Sommando l’età dei suoi tre contendenti non si arriva a quota 92 anni, che è invece l’età dell’insegnante in pensione. Ma a mettersi di traverso all’arzillo candidato potrebbe essere la commissione elettorale mandamentale: c’è il rischio che Crupi venga escluso perché la candidatura sarebbe stata presentata da soli due proponenti, mentre la legge ne richiede almeno sette. Cavilli, direbbe lui, che in Paese è conosciuto per aver firmato il bozzetto del monumento ai Caduti e sempre a lui si deve l’idea di una campana celebrativa dei dispersi di tutte le guerre... salvo poi non presentarsi all’inaugurazione, per una lite col comitato organizzatore, dicono i presenti.