E ora la Ferrari diventa «verde»

Entro il 2012 il Cavallino ridurrà del 40% i consumi Più city-car nell’Ue

da Milano

Mentre le auto di piccole dimensioni si confermano protagoniste dei principali mercati europei, per le supercar è tempo di grandi rivoluzioni in tema di rispetto dell’ambiente. Sarà proprio la Ferrari a dare una forte spinta in questa direzione con il taglio sia ai consumi sia alle emissioni di anidride carbonica.
Entro il 2012 la casa di Maranello intende abbassare del 40% il consumo di carburante dei suoi bolidi: la riduzione contestuale degli scarichi di CO2 sarà da 400 a 80-300 grammi per chilometro. «La sfida che ci attende - ha detto il direttore generale Amedeo Felisa, a Francoforte per partecipare a un seminario della Reuters - è quella di diminuire il consumo senza penalizzare le prestazioni. Si lavora su diversi fronti: dal modo di migliorare la performance del motore all’uso di materiali più leggeri». Dalle sportive del Cavallino alle vetture di tutti i giorni. Un’analisi di Jato Dynamics, fornitore di dati nel mercato automotive, pone la Fiat Punto in vetta alla classifica dei modelli del segmento B più venduti in Europa da gennaio a settembre.
La stessa Punto si piazza invece quinta nel trimestre luglio-settembre. È infatti preceduta da Ford Fiesta, Opel Corsa, Peugeot 207 e Renault Clio (seconda nella classifica dei 9 mesi). Jato Dynamics colloca poi la Punto settima nella «top ten» di ottobre, in rimonta rispetto a settembre quando era scivolata al nono posto.
Prima torna invece, a ottobre, la Volkswagen Golf, che a settembre aveva dovuto lasciare lo scettro alla Opel Astra. Piazza d’onore, sempre il mese scorso, per Peugeot 207 e bronzo per Opel Corsa, seguita da Renault Clio. Di rilievo, infine, secondo Jato Dynamics, è l’incremento del segmento A, quello delle city-car (più 16,8% nel trimestre e più 9,5% nei 9 mesi), grazie all’introduzione di nuovi modelli come Renault Twingo (più 158% nel terzo trimestre), Fiat 500 e Smart Fortwo (progressi nel trimestre del 94,6%). Ma la «top star» del segmento rimane la Fiat Panda. Nel segmento C, cresciuto nel trimestre dell’1,9%, è l’introduzione delle novità a fare da traino: tra queste c’è Fiat Bravo, in compagnia di Peugeot 308, Kia Cee’d, Hyundai i30 e Toyota Auris. Leader del segmento resta la Volkswagen Golf (più 4,9% nel trimestre).