E Parigi offre il pic-nic a Mandelson

da Ginevra

«Con gli omaggi del presidente Nicolas Sarkozy». Ieri, all'apertura dei lavori del Wto, il ministro dell'agricoltura francese e presidente di turno Ue, Michel Barnier, ha consegnato al commissario Peter Mandelson un cestino da pic-nic. Il gesto, plateale quanto sarcastico, trae origine da una battuta fatta dallo stesso Mandelson la scorsa settimana. Rispondendo ai cronisti che chiedevano se la presenza del ministro francese a Ginevra lo infastidisse, visti i ripetuti attacchi al suo indirizzo da parte di Sarkozy, Mandelson aveva risposto invitando Barnier a presentarsi ai negoziati carico di provviste alimentari. Barnier «può portare il pic-nic, ne avremo bisogno per reggere le lunghe trattative», aveva ironizzato Mandelson. Un suggerimento preso alla lettera dai rappresentanti di Parigi. Al loro arrivo nella sede del Wto, Barnier e il ministro al commercio estero, Anne-Marie Idrac, si sono presentati con cestino e tovaglia da pic-nic. Ancora da chiarire se il gesto vada letto come un tentativo di disgelo tra Parigi e il commissario inglese o piuttosto come una ennesima stoccata nei suoi confronti.