E il premier consola Giraudo con i tartufi

Tutti insieme appassionatamente: Silvio Berlusconi, Adriano Galliani e Antonio Giraudo che a fine partita sono andati a cena insieme. «Non abbiamo guardato insieme la partita - ha detto Galliani - una volta l'ho fatto con Garrone e abbiamo perso dopo 25 anni». «Non sono molto scaramantico - ha ribattuto Giraudo -. Quello che mi interessa è che, comunque vada, dopo la partita insieme a Galliani e Berlusconi andremo a cenare assieme per una tartufata. È un rito che facciamo spesso sia a Torino che a Milano». Galliani ha spiegato che stasera si sono affrontate «due grandissime squadre. Penso che Milan-Juventus valga anche di più di Barcellona-Real Madrid guardando i risultati nelle competizioni europee degli ultimi anni. Vale certamente un Chelsea-Arsenal, credo sia ormai una delle classicissime d'Europa in assoluto. Credo che sia la partita». Galliani ha pure detto di non essersi pentito di aver dato in prestito alla Juventus Abbiati, anche perché «è stata una scelta del presidente Berlusconi, dovuta al famoso incidente di Buffon, quando si è decisa una cosa poi non si torna indietro». «Il presidente Berlusconi - ha spiegato Giraudo - ha fatto un gesto di grandissimo fair play e sportività e ha chiamato Buffon più volte»