E il presidente fa bollare il cartellino

Il presidente anti fannulloni e i consiglieri col cartellino. Succede alla Regione Piemonte, dove, da ora in poi, chi vorrà prendere il gettone di presenza dovrà «bollare» il cartellino elettronico. L’iniziativa è del presidente del Consiglio regionale Valerio Cattaneo (nella foto) che ha imposto di rilevare le presenza in apertura e chiusura delle sedute, mentre finora la firma serviva solo all’inizio. Il gettone giornaliero di 122 euro, complessivo per le due sedute di mattina e pomeriggio, verrà assegnato solo a chi potrà dimostrare di essere presente ad almeno tre controlli su quattro.