E il Professore «boccia» la Bce

«La politica della Banca centrale europea (Bce) è una politica prudente; tuttavia non c'è alcuna ragione per dire che si tratta di una politica coraggiosa». Lo ha sottolineato il premier Romano Prodi in un passaggio di una sua lunga intervista a France 24. Per il premier la Bce dovrebbe bloccare la crescita dei tassi d'interesse. «Il livello dei tassi d'interesse è controllato per evitare la crescita dell'inflazione ma anche per non bloccare la crescita europea: con l'inflazione di oggi io penso che sia preferibile fermare la crescita dei tassi d'interesse».
Prodi aveva premesso che a suo avviso oggi «l'euro è molto, molto forte» e che «l'economia europea ha anche dei problemi». Tuttavia, ha aggiunto, «non sono convinto che si possano costruire dei grandi cambiamenti senza un cambio di rotta della politica americana».