E Renzo fa il tifo in diretta sul Web

È una seduta del Senato, sul web pare una partita di pallone. Vai su Facebook e c’è un tifo da stadio: «C’è il federalismo, accendi la tv». Grande regista Renzo Bossi, «la trota» come papà Umberto chiama il delfino. E sia, sarebbe pure tempo di studiare, dopo un esame di maturità che l’ha respinto con perdite due volte, ma qui si fa la storia e non è che si possa chiudersi in biblioteca. Così, da due giorni Renzo fa il count down. Ore 22.40 del 21 gennaio, lo «status» diceva: «Renzo è al Senato, domani alle 18 si vota il Federalismo...». Ore 12.05 di ieri: «Renzo è al Senato, alle 17 diretta per il voto sul Federalismo». Sotto 36 commenti: «Dai dai dai», «Grande Bossi, Padania libera», «L’era ura! Sperem». Clicchi sul link in bacheca e si apre una pagina che Renzo aggiorna in diretta da Palazzo Madama. Ore 17.53 del 20 gennaio: «Federalismo: domani Senato avvia voto ma Pd e Udc attendono i costi». Ore 18.46: «Federalismo fiscale, nonostante nodi Bossi ottimista: si farà». Ore 12.10 di ieri: «Federalismo: voto Senato prosegue velocemente, Bossi in aula». Ore 14.15: «Federalismo: seduta riprende alle 16, a odg Roma Capitale». Fino al gol, ore 18.32: «Federalismo. Ok Senato con 156 sì, 6 no, 108 astenuti». Status di Renzo: «Federalismo approvato!»