E la Rete sbadiglia: "Che noia Adriano"

I vip lo bombardano su Twitter e la gente comune prende in giro: "Che bellezza la pausa pubblicità"

Pensate un po’ che beffa: lui che ama, o almeno è convinto di parlar chiaro, passerà alla storia come il più incomprensibile profeta dell’Anno Domini 2012 Dopo Cristo. Ma è vero anche che, sempre lui, Adriano Celentano o meglio l’«Immensità», come l’ha definito, sdraiandosi a tappeto in sua adorazione, Rocco Papaleo, uno dei comprimari del suo monologo taglia xxl, è riuscito anche in un’impresa rarissima: prendersi insulti da quasi tutti gli italiani che frequentano la rete. Blog, post e commenti rappresentano oramai la nuova cartina di tornasole del gradimento di chicchessia e il Molleggiato non si può proprio dire che abbia risvegliato, avant’ieri sera, nella puntata d’esordio del Festival di Sanremo le coscienze degli italiani. Anzi.

E visto che la Rete esige immediatezza e sintesi andiamo subito con una selezione degli interventi più significativi che abbiamo pescato per voi con la nostra di rete. «Credevo non ci fosse spettacolo più noioso del mio libro di anatomia», è il commento di Fabiola. «Continuo a preferire il Celentano cantante rispetto al Celentano profeta», scrive Igor; «Per me l’apice della sua carriera è stato interpretare la scimmia di Bingo Bongo», ironizza Monica.
Ma siamo soltanto all’antipasto delle bocciature: «La valletta Ivanka è ricoverata: sapete perché ? Aveva assistito alle prove di Celentano» sentenzia Viola65. «Le prediche di Celentano andavano forse bene nell’Italia rurale dei nostri nonni» è il parere di FabioP.

E ancora: «Grazie reverendo Celentano ora però rimandami indietro i soldi del canone», firmato: Gringo di Pescara. Amara considerazione invece da parte di Rosanna da Forlì che ammette un suo cedimento: «Cazzarola dopo Celentano ho ripreso a fumare». Peccatore pentito Carlononfarlo: «Oggi non sono potuto andare in Chiesa. Ho rimediato sentendo l’omelia di Celentano» mentre Deborah tiene alla correttezza della gara canora. «Sanremo gara manifestamente falsata! Emma dopo Celentano è stata avvantaggiata: qualunque cosa sarebbe sembrata celestiale!». Ma ben altri giudizi sono ancora più taglienti. «Non mi annoiavo così dalle lezioni sull’Ariosto», scrive Marta E sono tanti ma davvero tanti i tweeteristi che inneggiano concordi agli spot che fortunatamente hanno interrotto il Festival. Eccone un paio: «Mai stato così felice per la pubblicità».

Accoglienza un po’ più variegata se ci limitiamo all’attacco di Adriano ad Avvenire e Famiglia Cristiana: c’é chi ne apprezza la schiettezza («Finalmente qualcuno che dice chiaramente quanto siano inutili»), ma anche chi non ci sta («Prima di parlarne si sciacqui la bocca. Poi se li legga», «Il teologo Celentano lasci in pace Avvenire e Famiglia Cristiana: legga Topolino»).
E anche il pippone, fatto dal Molleggiato sul popolo sovrano e il referendum sulla legge elettorale bocciato dalla Consulta e ha suscitato più critiche che consensi: «Un attacco pieno di inesattezze», lo definisce Francesco; «Disinformazione e populismo», secondo Roberto.

E poi c’è l’aggancio alla triste attualità del Giglio e dintorni: «Domani Celentano parlerà di Schettino... martedì era la prima parte dell’opera: affondare la nave Sanremo». Riassumendo i giudizi si concentrano su tre caratteristiche del monologone: noioso, lento, troppo lungo. Giudizi lapidari comparsi sui vari social network in verità già pochi minuti dopo la performance di Celentano, durata quasi un’ora. E mentre c’è chi si è chiesto se «c’è un professore di canzonologia della Bocconi che possa prendere il controllo di Sanremo», altri hanno annunciato con sicumera da ben informati che «dopo Sanremo lo spread è salito oltre i 1000 punti».

Non potevano esimersi dall’intervenire in rete con il loro parere anche molti nomi autorevoli della politica del giornalismo e dello spettacolo compresi colleghi del Molleggiato, come riferiamo qui a parte. Che cosa aggiungere? Beh che l’insopportabile monologo ha portato Celentano a diventare ieri secondo trending topic a livello mondiale su Twitter. Che cosa significa? Chiedetelo a lui,ve lo spiegherà senz’altro con parole sue.