E il rocker Morgan diffida il sindaco Tosi per il teatro negato

E alla fine il rocker «maledetto» diffidò il sindaco leghista. Protagonisti di questa surreale vicenda il primo cittadino di Verona Flavio Tosi e il cantante Morgan, il cui avvocato, Giampaolo Cicconi, ha diffidato l’amministrazione scaligera dal vietare l’utilizzo del teatro Romano al suo assistito. Per il legale le motivazioni indicate da Tosi per non concedere il 4 settembre la struttura teatrale sarebbero state assunte sulla base di «una fantomatica intervista» rilasciata dall’artista. «Abbiamo già contestato il contenuto dell’intervista - osserva il legale - e riteniamo illegittima la delibera della giunta di Verona che ha dato per veritiere dichiarazioni travisate (in cui Morgan celebrava la cocaina come antidepressivo, ndr)». Vedremo come andrà a finire, ma, conoscendo il carattere di Tosi, a Verona ci si prepara a un autunno caldo.