E a Roma apre il museo dei doganieri Un secolo di sequestri e contraffazioni

Al fenomeno delle contraffazioni sarà dedicata un'area del Museo delle Dogane, che nascerà a Roma fra un mese. «Mostreremo anche laboratori chimici e spiegheremo le norme da rispettare, quelle contenute nella Carta del viaggiatore. Per esempio, le regole per il trasporto di animali: tartarughine, serpenti o scimmiette non sono souvenir, bisogna sapere che cosa si può portare e che cosa no». Lo stesso vale per i soldi: non più di 12.500 euro. Oltre, scattano multa e sequestro. Anche se in buona fede. Non certo come quella cinese che cercava di nascondere 400mila euro nel sacchetto delle patatine: è stata fermata a Fiumicino: troppo nervosa.