E Rosi Mauro torna in fabbrica

Dalla poltrona più alta di Palazzo Madama alle fabbriche, le «sue» fabbriche. Tuffo nel passato per la vicepresidente del Senato, Rosi Mauro. L’esponente del Carroccio, che ha iniziato a far politica proprio come sindacalista, giovanissima nella Uil e poi nel Sindacato padano, di cui è segretario generale, è tornata in fabbrica. Anzi, come racconta La Padania, nelle fabbriche, per un tour nella realtà produttiva della Brianza che l’ha portata a sentire i lavoratori ma anche ad ascoltare gli imprenditori. L’onorevole Mauro, accompagnata dal senatore Lorenzo Bodega, ha visitato tra l’altro la storica azienda di salumi Vismara e la Sircatene, azienda leader della movimentazione industriale, ed ha partecipato ad alcuni dibattiti. «Abbiamo toccato con mano – ha commentato la vicepresidente del Senato – le problematiche alle quali il territorio e le aziende devono far fronte. E devo dire che fa piacere incontrare imprenditori che, nonostante la crisi, hanno capito che la soluzione non è la delocalizzazione ma l’investimento “sul” e “con” il territorio».