E Rutelli lascia ai suoi libertà di scelta

Nè Emma Bonino nè Renata Polverini hanno dato risposte sul problema della spesa sanitaria fuori controllo nel Lazio. Per questo motivo Francesco Rutelli non si schiera nè con l’una nè con l’altra alle prossime elezioni e dà libertà di voto agli elettori che si riconoscono nell’Alleanza per l’Italia. Rutelli, parlando a Radio Anch’io, ha tra l’altro detto che la sua formazione politica (Api) è uno «start up» che dialoga con tante forze politiche. Ad esempio in Campania sostiene De Luca, in Basilicata ha fatto un accordo con il centrosinistra e in Piemonte con l’Udc.
Domani mattina, intanto, in prefettura, verrà sottoscritto un protocollo d’intesa sulle corrette modalità di svolgimento della campagna elettorale. Nella riunione si affronterà il tema della disciplina della propaganda elettorale in occasione delle elezioni del 28 e 29 marzo 2010 per l’elezione del presidente della Regione Lazio e per il rinnovo degli organi elettivi dei Comuni di Albano Laziale, Arcinazzo Romano, Artena, Grottaferrata, Marano Equo, Montelanico, Palombara Sabina, Roiate, Tivoli e Zagarolo.