E la Samp fulmina la Fiorentina

Genova. Fiorentina generosa e nient’altro, Sampdoria che cresce e sale anche in classifica: è addirittura quarta, posizione che significa Champions league preliminari.
Frastornata la squadra di Prandelli che è praticamente sparita nel secondo tempo, forse sta pesando la vicenda Mutu, uno che all’interno dello spogliatoio ha sempre contato molto. Gilardino ha giocato una ripresa senza mai farsi notare, la Fiorentina teneva più la palla, la Samp quando ribaltava l’azione era sempre molto efficace sotto porta. Ma intanto la sfida di Marassi era stata chiusa già nel primo tempo, con la Sampdoria in vantaggioal quarto d’ora circa: Pozzi centra la traversa, sugli sviluppi segna Semioli, con intervento della difesa viola di Pasqual che devia, sempre di testa, l'incornata dell’esterno blucerchiato. Frey innocente e spiazzato.
Il raddoppio arriva con Pazzini , dodicesima rete in campionato. A cinque dal termine del primo tempo si alza quasi da fermo e colpisce in area di testa una punizione calciata da Ziegler. Grande movimento del centravanti doriano che ha anticipato tutti e si è poi esibito in uno stacco veramente imperioso susseguente a una punizione di Ziegler. La Fiorentina è entrata in una serie di partite che mettono un po’ d’ansia alla vigilia di Champions con il Bayern. La Samp deve guardarsi bene attorno, senza Antonio Cassano, vola.