E Santo Stefano? Al palazzetto viene preso a pugni

In viale Tiziano torna l’appuntamento storico con il grande pugilato

Mario Cappelli

Un Santo Stefano di grande boxe a Roma. Come è ormai consuetudine, la Bbt di Davide Buccioni ha organizzato per dopodomani al palazzetto dello sport di viale Tiziano (ore 17) un pomeriggio con incontri di livello internazionale, a riproporre il Santo Stefano Pugilistico tanto in voga dal Dopoguerra fino agli Anni Settanta. Un’idea che l’anno scorso ha ripagato il manager con 3mila presenti.
Merito dunque alla Bbt di Davide Buccioni che ha saputo riproporre l’antica tradizione presentando una pomeridiana con tanti ottimi atleti sul ring. Primo tra tutti l’imbattuto Giorgio Marinelli, romano di Torre Angela, che affronterà il campione di Francia Stephane Benitò con in palio il titolo internazionale Ibf dei superleggeri. Nella stessa serata anche lo spettacolare fighter Daniele Petrucci, campione mondiale jr. Ibf che affronterà il russo Andrej Rimer, mentre il colored pisano Mouhamed Ali Ndiaye sfiderà il russo Andryi Romanko, e il promettente Emanuele Della Rosa se la vedrà con il romeno Mugurel Sebe. Tutti pugili giovani, spettacolari e imbattuti. Ma ci sarà anche grande attesa per il ritorno sul ring di Alessio «il legionario» Sakara, il ragazzo che si è costruito la sua fama combattendo in America nella «valetudo» (sport estremo a mani nude) e che uscì sconfitto nel luglio scorso nel match con il titolo mondiale in palio. Per Sakara ci sarà l’algerino Nabil Haciani. Biglietti Bordoring euro 30, gradinate euro 10. In programma anche un concerto jazz.
E a proposito di boxe che torna in auge, segnaliamo la nascita del sito www.boxeringweb.com, edito da Gualtiero Becchetti, che supportare tutta la attività pugilistica e racconta le storie dei nostri campioni del passato, che serviranno per avvicinare i giovani alla nobile arte, creando una nuova cultura interattiva del pugilato.