E Saviano si regala il primo posto

Ecco la classifica che ci dà il conto finale del boom natalizio (anche se di libri regalo ne arriveranno sino alla Befana)

Ecco la classifica che ci dà il conto finale del boom natalizio (anche se di libri regalo ne arriveranno sino alla Befana). È una Top ten che dimostra quanto sia utile uscire in libreria in zona festività. I volumi di vendita sono infatti altissimi. In vetta resta Roberto Saviano con La paranza dei bambini (Feltrinelli) che supera le 52mila copie. Soltanto la Rowling, negli ultimi mesi, ha fatto meglio sulla singola settimana. Questa volta lo scrittore partenopeo sembra averla azzeccata: il suo secondo lavoro ZeroZeroZero non era andato così bene. A dargli la caccia, sempre Alessandro D'Avenia che con L'arte di essere fragili. Come Leopardi può salvarti la vita (Mondadori) raggiunge le 40mila copie. Come c'era da aspettarsi, al terzo posto J.K. Rowling: Harry Potter e la maledizione dell'erede (Salani) torna a superare le 28mila copie. La maghessa dell'editoria per bambini, pur avendo già venduto tantissimo, è forse quella che più beneficia dall'essere impacchettata e messa sotto l'albero.

Grande ritorno anche per un libro che, uscito due estati fa, si conferma long seller: La ragazza del treno (Piemme). Il romanzo di Paula Hawkins è quinto con 25mila copie. Invece non sta andando bene come al solito Fabio Volo: A cosa servono i desideri è entrato subito in classifica ma per ora non si è avvicinato ai piani alti della top ten. Anzi, è calato all'ottavo posto con circa 20mila copie. Insomma, pare non sentire la spinta dell'effetto regalo. Al contrario è sicuramente un libro che finisce sotto l'albero il saggio di Bruno Vespa C'eravamo tanto amati. Amore, politica, riti e miti. Una storia del costume italiano (Mondadori): settimo posto e 21mila copie. E Vespa è solo il vertice di una tendenza, ovvero quella del saggio leggero utilizzato come dono. Questa settimana la Saggistica, infatti, fa dei bei numeri, soprattutto con i suoi autori più rassicuranti e divulgativi. Come Alberto Angela, terzo con Gli occhi della Gioconda. Il genio di Leonardo raccontato da Monna Lisa (Rizzoli). Tredicimila copie di cultura rinascimentale alla portata di tutti.

Commenti

Trinky

Dom, 01/01/2017 - 17:05

Tanto lo sappiamo che i libri di Saviano li acquistano le COOP e la Feltrinelli per regalarli alle casse al posto delle monetine di resto....

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 01/01/2017 - 17:09

Saviano scrittore? Ma va là...

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 01/01/2017 - 17:19

Non si può criticare nemmeno Saviano? Andiamo bene. Temo che questo nuovo anno, almeno in quanto a censura, somigli molto al vecchio.