E se Montalbano arrestasse Andrea Fusco?

Va bene, s'è capito. Nella calda estate del '43 lo scrittore Andrea Camilleri in Montalbano prese una bicicletta della zia e si precipitò da Serradifalco a Porto Empedocle per raggiungere il padre, di cui non aveva più notizie dopo lo sbarco degli americani. Indimenticabile esperienza e complimenti a lui che non l'ha più dimenticata. Però adesso cambiamo argomento. Da tre giorni, con il Giro in Sicilia, non si parla d'altro. Se da tutti quelli che una volta nella vita fanno una pedalata, fosse per raggiungere il padre o per scappare dalla moglie, dovessimo sorbirci questa polpetta, sai lo sfinimento. Invece il conduttore del Processo, Andrea Fusco, riesce ancora a costruirci sopra una puntata. Ampio spazio alla memoria lacrimevole. In scioltezza, ampio spazio al marchio della bicicletta rievocativa e al nuovo libro dello scrittore. Talento naturale. Tappa e maglia.