E la «prima signora» di Milano sfoggerà un abito Valentino

Sale la febbre per gli abiti da sfoggiare alla Prima ma le case di moda che hanno inviato le loro proposte ai clienti-vip non si sbilanciano nel comunicare i nomi delle indossatrici d’eccezione, perché sanno che molte signore promettono di vestirsi con una griffe, e poi compaiono nel foyer indossando la mise di un’altra maison. Qualche certezza però pare ci sia, a partire nientemeno che dalla prima signora di Milano, Letizia Moratti. Con sobrietà tutta meneghina, il sindaco tirerà fuori dal suo personale guardaroba - rivela con soddisfazione la maison Valentino - un lungo abito nero, di Valentino appunto, e farà così, all’insegna dell’eleganza vintage, il suo debutto scaligero da primo cittadino. Saranno in Valentino, oltre a lei, Francesca Scaroni, Chiara Beria d’Argentine e Fatma Ruffini. È invece solo un’ipotesi, ma molto probabile, la griffe dell’abito della signora Gabriella Chailly: la moglie del maestro - dicono i bene informati - dovrebbe vestirsi Missoni. Senza titubanze invece le «fedeli» di Lorenzo Riva: il couturier milanese è un habitué della Prima, sarà quindi alla Scala di persona e potra «controllare» i suoi abiti, indossati da Gabriella Dompé, moglie del presidente di Farmindustria Sergio, e da Daniela Iavarone, presidente del club Amici della Lirica.