E il sindaco ordina di disfarsi dei randagi

Dunque: c’è una donna, in quel di Laureana di Borrello (poco più di 5mila abitanti nella provincia di Reggio Calabria) che da anni si «prodiga - riporta l'Aidaa (Associazione italiana difesa animali e ambiente - sola e senza un centesimo di aiuti pubblici a togliere dalla strada centinaia di cani e a trovare loro casa e ha più volte denunciato i trafficanti di animali». Ora, a questa donna è stato intimato dal sindaco del paese, Domenico Ceravolo, di «disfarsi di nove cani entro una settimana - denunciano dall’Aidaa - adducendo che gli stessi abbaiano disturbando la quiete pubblica. Un atto di incoerenza, soprattutto in una delle province con il più alto tasso di randagismo».