E con il sistema «digital video» anche il cellulare pare una tv

Il volume Skira presentato dal sindaco e dall’assessore Talamona

(...) Inoltre con questa carta, che tra l’altro collega «on line» tutte le farmacie, gli ospedali e i medici lombardi, si può accedere ai servizi in rete di Regione e Comune, al sistema Borsa lavoro Lombardia, all’Inps e all’Inail e chiedere qualsiasi tipo di certificato. Il tutto anche stando a casa, col computer o tramite il digitale terrestre. La tessera è già in possesso di 8 milioni e 600mila cittadini lombardi ed entro giugno 2006 il servizio verrà definitivamente completato. «Scopo del progetto - spiega Marcello Barone presidente di Lombardia Informatica - è quello di razionalizzare i servizi, di far circolare le informazioni e non i cittadini. Questo vuol dire più velocità, più efficienza e tanti soldi risparmiati, dai 300 ai 500 milioni di euro all’anno. Si tratta di un’iniziativa importante, che altri paesi europei ci invidiano». Tra gli espositori, il gruppo Telecom Italia con le ultime novità nel mondo del telefono e di internet, dall'Iptv (Internet Protocol Television), agli innovativi telefoni Wi-Fi, alle soluzioni Voip. Viene presentato in anteprima anche il nuovo Dvb-H (digital video broadcast handheld), che garantisce la ricezione dei canali televisivi sui telefonini con la qualità trasmissiva del digitale terrestre.