E a «Sportmediaset.it» Donadoni dice che...

Da piccolo se ne stava chiuso nella tv di casa. Da ragazzo usciva una volta alla settimana per andare in edicola. Da giovane provava a farsi strada nella rete. Oggi che è maturo, entra nel mondo dei grandi di internet. È lo sport targato Mediaset, che stamattina approda sul nuovo portale www.sportmediaset.it in occasione delle prove in Dubai che segnano l’avvio del Motomondiale 2008. Un evento che fa la parte del leone nella programmazione di Italia 1 e che merita di essere salutato con gli auguri e un’intervista esclusiva a Valentino Rossi, degno «battesimo» per il sito.
Dopo l’esperienza di «Controcampo» (trasmissione, settimanale e sito), lo sport Mediaset guarda infatti a una piattaforma multimediale che unisca le varie anime di una competenza ventennale: «Coniugheremo attualità e approfondimento - spiega Nicola Calathopoulos, uno dei vice direttori della redazione giornalistica insieme a Giorgio Terruzzi -: il nuovo sito consentirà di seguire in tempo reale ogni tipo di evento e, nel contempo, di mantenere il contatto con i lettori».
Insomma, la nuova creatura mira a diventare il punto di riferimento per «chi, stando in ufficio, vuole essere informato anche sulla finale del Viareggio, sulle prove di Valentino, sull’allenamento del Milan». Già, perché - accanto ai risultati di serie A o di Champions - dagli inviati giungeranno aggiornamenti su qualunque gara, dai tornei Atp al Sei Nazioni. Il tutto impreziosito da una sezione video senza rivali: «Sarà il nostro fiore all’occhiello. Dalla sinergia con Studio Sport, ricaveremo una ricca galleria di immagini e filmati: gol, highlights, conferenze stampa. Una specie di diretta tv permamente fruibile in un click».
Non scompariranno comunque gli spazi di Controcampo e Grand Prix, «che saranno inglobati nel nuovo portale e conterranno provocazioni, curiosità e i momenti più divertenti andati in onda, come la rubrica di Ciccio Valenti sulle immagini buffe negli stadi. Inoltre ci sarà spazio per il calciomercato e per i pareri degli opinionisti, da Sandro Piccinini a Guido Meda, da Maurizio Mosca ad Andrea De Adamich. Con loro i lettori potranno intrattenere un dialogo tramite blog, sondaggi e forum».
Grazie ai collegamenti satellite con le troupe, inoltre, in pochi minuti i visitatori potranno trovare le foto dei gol. Senza contare il fatto che i siti dei quotidiani spesso scelgono di «riservare» gli scoop per l’edizione cartacea del giornale, mentre sportmediaset.it parte subito oggi con il «botto» dell’esclusiva intervista al Ct Roberto Donadoni: «La precedenza va al sito, la tv viene dopo - conclude Calathopoulos, braccio destro del direttore Ettore Rognoni -. Internet è il futuro, lo sport non può rimanere indietro».