E gli studenti interrogano gli scrittori

Libri e percorsi narrativi sul palcoscenico. Ovvero i libri e i loro autori vanno a teatro.Tra le iniziative volte a creare un nuovo rapporto tra scrittori e lettori, prende il via al teatro Argentina una manifestazione tutta riservata agli adolescenti, «Un’estate da leggere», che ha per obiettivo quello di aiutare i giovani a «scegliere» un libro sulla base di motivazioni forti espresse da un autore noto. Affiancandosi alle letture già programmaticamente avviate dalla scuola, concernenti classici e opere incisive da ascrivere alla cultura moderna, il progetto concepito da Paola Rotunno mira a un viaggio letterario più personalizzato e più consapevole organizzando un ciclo di sei incontri tra gruppi di studenti delle medie superiori guidati da professori e autori italiani contemporanei. Ogni incontro, mediato da un interlocutore-intervistatore, sarà articolato in quattro diverse fasi: un racconto personale dell’autore (il perché della sua scelta di vita creativa, i suoi ultimi libri, le sue abitudini di lavoro ovvero quando e come scrive, l’autore che a sua volta lo ha spinto a scrivere). Varie riflessioni dell’autore sulle modalità, sulla messa in sintonia, sull’impegno necessario e anche sul «piacere di scoprire» al momento in cui scatta la lettura della sua ultima opera. Due suggerimenti offerti dallo scrittore: un grande classico caratterizzato da un’originalità imperdibile, e un’opera straniera altrettanto contrassegnata da un singolare profilo. Un dibattito con i ragazzi: domande e risposte brevi. Questi il calendario degli incontri (sempre alle 11 di mattina): giovedì 27 aprile, Francesco Piccolo, mediatore Andrea Purgatori; mercoledì 3 maggio Marco Baliani, mediatore Rodolfo di Giammarco, martedì 9 maggio Antonio Pascale, mediatore Paolo Conti; giovedì 11 maggio Christian Raimo, mediatore Andrea Purgatori; giovedì 18 maggio Ascanio Celestini, mediatore Rodolfo di Giammarco; martedì 23 maggio Edoardo Albinati, mediatore Paolo Conti. Come incentivo e come frutto di un’apposita convenzione, le librerie del gruppo Arion presiedute da Marcello Ciccaglioni daranno a ogni studente presente una card per acquistare libri con il 15% di sconto: l’intento è di stimolare in concreto alla lettura e di aiutare a muoversi con maggiore disinvoltura all’interno di una libreria.