E sui Navigli sbarca il giovane teatro

Una struttura in tubi di metallo che imprigiona dei corpi sospesi e in movimento: con questa suggestiva immagine si apre stasera la rassegna Teatro fra i Navigli, quattro giorni di musica, cinema e teatro-danza organizzati da TeatroCinque. «La gabbia è la proiezione di una mente che racchiude frammenti di vissuto, stati d’animo, parole che si sono rese corpo» spiega Irina Galli, regista e coreografa del primo spettacolo in programmazione, «Fabre Mots», ispirato a scritti dell’artista belga Jan Fabre. «Si tratta di cinque monologhi molto fisici di altrettanti personaggi borderline, sono provocatori e disperati al tempo stesso e rispecchiano la società contemporanea». Così come molto attuali sono le donne rappresentate da Euripide in «Le troiane», in scena domani sera: «La storia di queste eroine rappresenta benissimo anche oggi la condizione femminile durante la guerra» dice Galli, che ha affidato le parole di Euripide, oltre che ai monologhi delle attrici, a dei monitor distribuiti attorno all’ottagono dove si svolge la scena: «Il linguaggio televisivo ha inizialmente un effetto di spaesamento, poi l’attenzione dello spettatore viene riportata sulle sensazioni “reali”, rappresentante attraverso la danza».
E il teatro-danza è anche al centro dello spettacolo di sabato sera, «Together we fall», in cui gli spettatori sono invitati a prendere posto ai tavoli di un night club. Il piatto forte, però, sarà il dietro le quinte degli spettacoli: partendo da testi di Baudelaire, Rimbaud, Coleridge il pubblico sarà infatti condotto alla scoperta degli intimi pensieri dei protagonisti, in una lontanissima dimensione onirica dove nulla è come appare stando seduti ai tavolini dell’immaginario locale.
Venerdì sera il teatro-danza lascia spazio alla musica della Banda Putiferio, che ha dedicato il suo ultimo cd, Attenzione! Uscita Operai, al tema del lavoro e si esibisce con il recital «Flessibilina - flexy cerca lavoro».
Da stasera a sabato sera sarà invece tempo di cinema. Alle 19 di ogni giorno, infatti, sarà possibile assistere alle proiezioni di cortometraggi di registi emergenti, selezionati sulla base di un bando dedicato ai nuovi linguaggi.
TeatroCinque , da stasera al 28 giugno
info: 02-58114535