E sul Palio Giovanardi s’infuria «Il mio governo non lo abolirà»

«Occorre rivedere tutte le manifestazioni che sfruttano gli animali per divertimento. Neppure il Palio di Siena è intoccabile». L’ha detto e l’ha ribadito Michela Vittoria Brambilla, dopo che un cavallo è morto durante la quarta prova in vista della gara. Dalla parte del ministro del Turismo tutte le associazioni animaliste e la procura ha aperto un’inchiesta sull’incidente. Ma non sono mancate le critiche: «Il governo di cui faccio parte non si è mai neppure sognato di mettere in discussione il Palio, né di abolire caccia e cacciatori - attacca Carlo Giovanardi -. Ed è inaccettabile voler parificare gli uomini agli animali, le posizioni degli ultrà animalisti sono surreali».