E sul web si ottiene più del 4%

Non lasciare dormire i risparmi sul conto corrente della banca sotto casa può riservare non pochi vantaggi. A patto di aprire un deposito remunerato online, un segmento di mercato dove si moltiplicano le offerte. Fino al 5 maggio, per esempio, è possibile aderire a Websella.it che riconosce il 4,5% lordo (3,29% netto) per sei mesi per depositi entro un massimo di 20mila euro. Stesso tasso per contoconto.it di Banca Carige valido per sei mesi ma fino a 50mila euro depositati. Nessun limite all’importo remunerato, invece, per i nuovi clienti di Ing Direct, il cui Conto Arancio riconosce il 4,25% lordo (3,10% netto) per sei mesi. Per coloro che possono mantenere vincolati i risparmi, da qualche mese fino a un anno, le offerte più allettanti sono quelle di CheBanca!, Santander e Fineco. Nel caso di CheBanca!, le somme vincolate per 12 mesi incassano un tasso del 4,10% lordo (2,99% netto), per sei mesi un interesse lordo del 3,50% (2,56% netto) mentre per i tre mesi l’aliquota lorda scende al 3,10% (2,26% netto). Santander Consumer bank, invece, riconosce il 3,50% lordo (2,56% netto) se l’investimento è vincolato 12 mesi oppure il 3,25% lordo (2,37% netto) per 6 mesi. Per i clienti di Fineco, il tasso riconosciuto dal servizio SuperSave è il 4% lordo (3,50% netto) ma solo se si trasferiscono almeno 5mila euro di titoli (azioni, obbligazioni, Etf, certificati, fondi e sicav) da un’altra banca; altrimenti il tasso scende al 2,70% lordo (2,36% netto). Infine, chi volesse sottoscrivere un deposito online che non sia né promozionale né vincolato, per qualsiasi importo depositato e senza i bolli di legge (che costano 34,2 euro l’anno) c’è Rendimax di Banca Ifis: il tasso lordo è il 3,94% lordo (2,92% netto).