E sulle nozze gay il Canada ci ripensa: cambiare la legge

Il Canada ci ripensa: la legge sui matrimoni omosessuali potrebbe essere modificata in futuro. La decisione spetta al Parlamento che, in proposito, si esprimerà nei prossimi mesi: «È uno dei temi su cui ci siamo impegnati e ci sarà una votazione libera, in autunno» ha spiegato ieri il primo ministro canadese Stephen Harper. Gli esponenti del partito conservatore, che ha vinto le elezioni nel gennaio scorso, durante la campagna elettorale avevano infatti promesso di ritornare sull’argomento. I membri della Camera dei Comuni dovranno decidere se dare il via al processo di revisione della legge che consente i matrimoni fra persone dello stesso sesso, con un voto che sarà «libero», ovvero non condizionato dagli schieramenti. Il Canada è stato il quarto Paese a legalizzare le unioni omosessuali, con una legge approvata dal precedente governo, guidato dai liberali, alla fine di giugno dello scorso anno.