E il «Times» loda Berlusconi: «Un suo successo personale»

da Roma

«Un successo per Berlusconi». Così il Times definisce la conclusione della vicenda Alitalia. Il quotidiano londinese riporta anche alcune dichiarazioni del presidente del Consiglio, secondo cui la palla passa adesso dal governo agli imprenditori della Cai. Anche il New York Times definisce «una grossa vittoria del premier italiano, Berlusconi» l’esito positivo nel negoziato sul futuro della compagnia aerea.
Spesso critica con il premier italiano, la stampa britannica ha sostenuto nelle ultime settimane il tentativo di privatizzare la compagnia di bandiera, mantenendo il controllo in mani italiane, e soprattutto superando le resistenze dei sindacati. Il Financial Times ha addirittura suggerito a Berlusconi di ispirarsi a Margaret Thatcher e alla battaglia che la lady di ferro condusse nei confronti del sindacato di minatori guidato da Arthur Scargill.
Adesso che l’accordo con i sindacati dei piloti e del resto del personale Alitalia è stato raggiunto, l’interesse della stampa internazionale si focalizza sull’identità del futuro partner estero della nostra compagnia di bandiera. Lo stesso Times ha pochi dubbi nell’indicare una lotta a due, tra Air France-Klm e Lufthansa. In proposito, il quotidiano economico e finanziario tedesco Handelsblatt ricorda che Air France è già partner della compagnia italiana, mentre Lufthansa coopera con Air One, la compagnia di Carlo Toto che confluirà nella nuova Alitalia. La compagnia tedesca non ha presentato un’offerta ufficiale; tuttavia, ricorda Handelsblatt, Lufthansa guarda «con attenzione» al mercato del volo italiano, e secondo fonti ufficiose sarebbe interessata a una partecipazione fino al 49% nella nuova Alitalia. Del partner internazionale parla anche Le Figaro, sostenendo che la soluzione Lufthansa godrebbe del favore del governo italiano. «La partita è però ancora tutta da giocare», afferma il quotidiano parigino, e anche British Airways avrebbe delle chance.