E con Trulli chiede Monza più sicura

Una lettera, per dire che il tracciato di Monza, così com’è, non è sicuro, che servono interventi, da tempo richiesti. L’associazione dei piloti di F1, rappresentata da Michael Schumacher, Trulli e Coulthard, attacca il circuito italiano. I piloti chiedono miglioramenti alle vie di fuga, soprattutto in prossimità della seconda chicane, su un percorso che è tra i più veloci del Circus. Non solo: chiedono che in tutti i circuiti la ghiaia venga sostituita con materiali più sicuri. Non manca una stoccata ai dirigenti del circuito che, «invitati alla tradizionale riunione piloti del venerdì, all’ultimo momento hanno annunciato che non si sarebbero presentati». «Siamo molto delusi per non aver potuto lavorare alla ricerca di soluzioni ottimali», recitano le ultime righe del comunicato.