E le Tv locali mandano inviati sulle tribune

Gianpaolo Palazzo

Al fischio d’inizio si parte e per le tv private lombarde nulla è cambiato. Anche se il regolamento della Lega calcio per la cronaca televisiva vieta i collegamenti per chi non ha acquistato i diritti delle gare, non sono mancati i commenti dai campi di A.
Il pubblico lombardo che non vuole o non può sfruttare le offerte di Sky, La7 o Mediaset Premium si è accontentato del calcio parlato e delle riprese con gli inviati dalla tribuna stampa.
Telenova ha seguito il campionato proponendo Novastadio, condotto da Gianni Visnadi. 7 Gold ha risposto con Diretta gol di Alessandro Biolchi e Telelombardia con l’inossidabile Qui studio a voi stadio presentata da Fabio Ravezzani.
I collegamenti di Telenova sono stati da Parma e Milano. Stessa musica per 7 Gold che ha aggiunto anche Roma. Offerta più ampia per Telelombardia che ha regalato ai propri telespettatori, oltre a Milano e Parma, anche Udine e un collegamento telefonico con Federica Zanella da Ascoli.
Dopo le diatribe estive sui diritti televisivi, il pallone nella prima di campionato non è proprio mancato, insieme al consueto «teatrino» con gli ospiti in studio. Gli appassionati hanno bisogno di certezze, proprio quando il calcio cambia.